Skip to content

XIV Meeting ARA: Oltre la normalità, la nascita del Grande Gruppo Arbitrale

Posted by MorsaGiamp2011 - 18/09/2017 - MEETING, NEWS

Si è svolto ad Alba Adriatica, nel weekend 15-17 Settembre 2017, il XIV Meeting ARA, un meeting speciale per il messaggio che ha voluto lanciare, con forza, fin dalla prima sera.

Oltre la normalità, questo il tema, infatti ha voluto sottolineare la decisa sterzata nel panorama arbitrale romano: la presenza al meeting delle due associazioni arbitrali con le quali esisteva già una forma di collaborazione pratica, ovvero la FIA e l’USACLI, ha voluto proprio rinforzare questo messaggio.

1be67f81-ff6d-46f0-88a5-987311b9d79d

Non si parla più, come in passato, di queste associazioni in contrapposizione l’una con(tro) l’altra, ma del loro insieme come GGA “Grande Gruppo Arbitrale”, per diventare i numeri 1 a Roma e non solo.
Queste le parole di
Massimo Minicucci, fondatore e attuale vice Presidente dell’ARA, nel suo intervento d’apertura del XIV meeting.

Il secondo a prendere la parola è stato Giuseppe Trovato, responsabile del gruppo FIA che ha voluto ricordare come la molteplicità degli eventi affrontati dal gruppo degli arbitri, richiede ormai un gruppo molto preparato…e l’unione con altre realtà non può che trarre giovamento nel raggiungimento di questo obiettivo.

21728993_1896204240394611_4109098123806833877_oLuca Serangeli, presidente della US ACLI, nel suo intervento ha ricordato gli albori della sua carriera nel panorama organizzativo romano (era il 1984) e della collaborazione con Roberto Fichera al suo fianco fin da allora. “Un bellissimo futuro da condividere”, queste le sue parole per commentare il progetto del grande gruppo arbitrale.

Giampaolo Morsa, intervenuto subito dopo, ha iniziato il suo intervento con un pensiero ad un grande troppo prematuramente scomparso: “Ferdinando: questo è per te!”. Il sogno di Mastroianni, infatti, era stato quello di realizzare proprio questo, un progetto che riunisse tutti i principali gruppi arbitrali romani.
Sono seguite poi parole di elogio per Luca Serangeli, da sempre considerato un punto di riferimento, un punto di “arrivo” per quanto riguarda i tornei e gli eventi sportivi. Ha raccontato il dietro le quinte, dell’incontro con Luca con l’obiettivo di creare un gruppo che iniziasse un percorso insieme, un gruppo (e qui ha voluto rimarcare i principi propri dell’ARA ormai da anni) che abbia l’obiettivo di arbitrare e di amalgamarsi, con il tempo.

WhatsApp-Image-2017-09-17-at-21.28Giampaolo ha chiuso il suo spazio, invitando a parlare un altro esponente del panorama sportivo romano, Paolo Anedda che ha avuto, anche lui, una parte nella riuscita di questo importante cambiamento.
Paolo infatti è stato un fautore di questo incontro, e ha voluto sottolineare questo come un momento storico, di grande crescita e di grande cambiamento.
Le premesse per fare bene, per far uscire il meglio da questa grande sinergia, ci sono: il lavoro serio e professionale dei componenti di questo gruppo farà il resto. 

 

 

La mattina seguente, il programma prevedeva l’incontro con Roberto Fichera, del Dipartimento Formazione AIA Sezione Calcio a 5, con le disposizioni tecniche in vista della prossima stagione.

L’eccezionale capacità comunicativa ed espressiva del Sig. Fichera, ha reso l’incontro estremamente stimolante ed un momento di grande crescita per tutto il corpo arbitrale.

 

 

Il pomeriggio, al Country Club di Alba Adriatica, si sono svolte le prove pratiche di arbitraggio organizzate secondo uno schema caro ai passati meeting ARA: le 4 stazioni didattiche dove tutto il gruppo arbitrale, diviso per 4, ha ruotato al cospetto dei 4 responsabili tecnici: Giuseppe Trovato (FIA) per il Calcio a 5, Roberto Fichera (Calcio a 5), Franco Sirotti (ex Arbitro di Serie A per il Calcio a 11) e Fabrizio Babini (ex assistente internazionale sempre per il Calcio a 11). E’ stato un bel momento durante il grande gruppo per la prima volta si è ritrovato con la stessa maglia rossa, la t-shirt ufficiale del XIV Meeting, senza distinzione dell’associazione di provenienza.

La sera il karaoke programmato per rilassare il gruppo con della buona musica, si è trasformato in un momento di travolgente divertimento per gli arbitri (specialmente ARA e FIA) che si sono cimentati in eccezionali esibizioni canore: su tutti è spiccata la performance di Fabrizio Babini, autentico showman e cantante provetto. A seguire balli latino-americani dove sono i stati i colleghi arbitri di US ACLI a prendere il sopravvento, sfoderando tra i suoi associati ballerini di assoluto talento: complimenti!

IMG-20170917-WA0049

La mattina della domenica, prima del brindisi di saluto e di buon auspicio per il futuro che aspetta le associazioni del grande gruppo arbitrale, le relazioni con le disposizioni tecniche per il calcio a 11 di Franco Sirotti e Fabrizio Babini, coppia forlinese ormai consolidata e di grande esperienza di formazione.

Un incontro che gli arbitri hanno apprezzato notevolmente anche grazie allo stile tecnico rigoroso e puntuale, ma al tempo stesso scanzonato e spiritoso: dei comunicatori di doti senz’altro eccezionali.

 

Prima di alzare i calici al cielo, le premiazioni ARA per la Stagione 2016-17, in linea con una tradizione ormai consolidata.

Encomio per l’Abnegazione a Simona Mulone

Premio Rivelazione ad Andrea Angelini

Premio Senso di Appartenenza “Gerardo Pinci” a Daniele Marseglia

 

In bocca al lupo agli arbitri ARA, FIA ed US ACLI per la stagione che si approssima.

 

 

Related Posts

You may like other posts.